Capgemini Milano

Il nuovo flagship building milanese

Progetto (en) Project

DEGW, FUD, L22 E&S, Atmos

Cliente (en) Client

Capgemini

Luogo (en) Location

Via Gattamelata 34, Milano

Area

12.000 mq

Servizi (en) Services

DEGW: interior design, space planning, politica arredi; L22E&S: certificazione BREEAM In-use livello Excellent; Atmos: lighting, acustica; FUD: wayfinding, physical branding

Periodo (en) Timeframe

2022-2023

Una terrazza molto grande, illuminata da frasi al neon di artisti e scrittori, accende come un faro il cielo di Milano, in un climax luminoso anticipato da tracce di luce disseminate all’interno di tutto l’edificio.

È il nuovo headquarter di Capgemini, situato in via Gattamelata 34 nel palazzo di proprietà di Pharo gestito da Kryalos Sgr e certificato LEED Platinum.

DEGW ha sviluppato il progetto di interior design volto a promuovere un concetto di workplace avanzato e dinamico. Due gli accessi e le rispettive reception: nella torre A più di rappresentanza, la reception del palazzo B è invece privata per Capgemini. I due edifici sono connessi al piano terra e al livello 9, il più identitario e rappresentativo. È infatti il piano denominato “Experience”. L’area home feeling richiama il calore domestico attraverso un ambiente pensato come un salottino con libreria, una ricca vegetazione e finiture calde tra cui il parquet a spina di pesce. L’area technology dedicata ai brainstorming si caratterizza per un led sinuoso e, attraverso una sequenza di spazi semiaperti di sale meeting, si prosegue con l’area inclusion, dove il tavolo scomponibile a forma di fiore esprime il concetto di uguaglianza. Qui si tengono incontri e corsi di formazione. Infine l’area sostenibilità si caratterizza per il controsoffitto rivestito di baffle fonoassorbenti e una forte presenza di legno e piante. Qui i colori sono accesi, gli arredi custom hanno una forma avvolgente.

Il progetto di physical branding e communication design firmato da FUD racconta Capgemini generando un sistema eterogeneo e coerente, che veicola i driver del progetto in spazi diversi tra loro.

A cappello dell’intero progetto vi è il colore e l’identità corporate che giocano un ruolo da protagonista, identificando i diversi livelli dell’headquarter. In particolare viene enfatizzato il valore di sostenibilità all’interno del nuovo building. Per esempio, il sistema di segnaletica e wayfinding, realizzato da FUD con materiali sostenibili come il legno, garantisce un approccio leggero e definito rispettando appieno il tema della sostenibilità.

Anche il piano 8 si distingue dai piani operativi, mentre il dodicesimo e il tredicesimo piano della torre più alta, la A, sono improntati all’accoglienza e all’ospitalità. All’ultimo piano si trova la boardroom, il dodicesimo livello è invece caratterizzato dallo skybar dal mood rilassante e pulito nei toni verde salvia con servizio aperto tutto il giorno.