Torre PWC

Un grattacielo prettamente milanese, legato alla tradizione e all’iconografia della città (en) A distinctly Milanese skyscraper linked to the city's traditions and iconography.

Un edificio sicuramente iconico e peculiare che necessita di un attento approccio progettuale per le sue personalizzazioni di interior e space planning. (en) It is certainly an iconic and eye-catching building that requires a careful approach to custom-designing its interiors and spatial layout.

Progetto (en) Project

DEGW | Lombardini22

Cliente (en) Client

PwC Italia

Luogo (en) Location

Milano (en) Milan

Area

44.000 mq (en) 44.000 sqm

Servizi (en) Services

Space planning, interior design, progettazione illuminotecnica e acustica, pratiche antincendio, direzioni lavori (en) Space planning, interior design, lighting/acoustic design, fire safety, works management

Fine lavori (en) Timeframe

2018 - 2020

28 livelli, 175,5 metri di altezza, 44.000 mq di superficie: i numeri raccontano l’essenza della torre Libeskind, edificio simbolo del processo di trasformazione urbana di Milano. All’interno la torre si caratterizza per una efficace integrazione tra tecnologia, modelli di lavoro innovativi, sostenibilità, attenzione alle persone e qualità della vita.

La sua forma curva, ispirata alla scultura Pietà Rondanini di Michelangelo, è stata resa possibile da una traslazione dei piani a ogni livello rispetto a un nucleo centrale di cemento armato, che la rende libera di essere adattata alle esigenze del tenant.

La parte sommitale, la Corona a circa 170 metri di altezza, è un volume in acciaio e vetro; la cupola geometricamente perfetta nasconde i volumi dedicati ai servizi e alla manutenzione.

DEGW, brand del Gruppo Lombardini22 specializzato nella progettazione dei luoghi di lavoro, ha modellato gli spazi interni capaci di combinare performance aziendali, la piena espressione delle risorse umane ed elevati standard qualitativi nella scelta degli arredi, delle finiture e delle soluzioni progettuali.

Il progetto di DEGW rende semplice la complessità di reti e di processi necessaria per rendere efficiente una vera e propria città in verticale che richiede servizi, immediatezza dei flussi, spazi flessibili ed espressivi.

La scelta di PwC nasce da un percorso di ascolto delle esigenze dei propri professionisti, avviato con una survey condotta da DEGW che ha coinvolto le persone a tutti i livelli e che ha fatto emergere l’aspirazione verso spazi coerenti con una visione della professione in continua evoluzione. La torre è stata progettata per accogliere i più avanzati concept e le più innovative tecnologie per quanto riguarda la sicurezza e, essendo inserita in un’area ricca di servizi alla persona e molto efficace da un punto di vista di trasporti e logistica, risponde a pieno alle strategie di welfare aziendale.

Gli interni dell’edificio sono quindi progettati in modo sartoriale, fino ai più piccoli ma importanti dettagli, in stretta collaborazione con il cliente. Le esigenze dei diversi team di lavoro sono differenti e diversificate: pur mantenendo comuni alcuni aspetti fondamentali, un approccio unico per tutti non sarebbe stato efficace. Di conseguenza gli spazi sono organizzati in funzione delle caratteristiche dei diversi servizi professionali offerti da PWC.

L’allestimento degli spazi interni determina un profondo cambiamento anche nella relazione con il cliente, accolto in spazi moderni e innovativi in grado di migliorare la relazione in termini di esperienza, interazione e confronto.

Gli interni della torre, con spazi speciali e due congress center, sono espressione di una cultura organizzativa che promuove la condivisione. La PwC Tower è stata costruita con soluzioni all’avanguardia nel campo del workplace design di nuova generazione, in cui l’efficienza degli spazi si combina con l’attenzione alla sostenibilità e al benessere dei suoi lavoratori.

Sono 3 i livelli speciali, oltre alle 2 hall: il 15˚ piano è dedicato alla caffetteria, all’area agile, al market, oltre a salottini informali e una zona agile in spazi riconfigurabili per progetti a medio lungo termine. Gli ultimi piani – il 27˚ e il 28˚ – hanno una vocazione client. Il primo accoglie l’auditorium multifunzionale progettato con differenti configurazioni supportato da un impianto tecnologico avanzato, un’area lounge e sale riunioni client. Infine al 28˚ piano, collegato tramite una scala elicoidale al livello inferiore, si trovano bar e ristorante con uno speciale skyline su Milano.

Fotografie: Dario e Carlos Tettamanzi©

(en)

28 levels, 175.5 metres tall, 44,000 square metres of surface area: the numbers provide a clear insight into the very nature of Libeskind tower, a building symbolising Milan’s urban regeneration process. Inside, the tower effectively combines technology, innovative work models, sustainability, attention to people and quality of life.

Its curved shape, inspired by Michelangelo’s sculpture Pietà Rondanini, derives from shifting the floors on each level in relation to the central concrete core, so that it can be adapted to the tenant’s needs. The top part, the so-called Crown at a height of about 170 metres, is a steel and glass structure; the geometrically perfect dome conceals the structures serving utility and maintenance purposes.

DEGW, a brand of the Lombardini22 Group specialising in workplace design, shaped the interior spaces to bring together business performance, maximum exploitation of human resources and high quality standards in the selection of furnishing, finishes and design features.

DEGW’s design simplifies all the complex networks and processes required to create a truly efficient vertical city requiring utilities, instantaneous flows and flexible/stylish spaces.

PwC’s design is based around a process of listening to the needs of its workers that began with a survey carried out by DEGW involving people at all levels. This revealed that people wanted spaces consistent with a constantly evolving business vision. The tower was designed to cater for the most advanced concepts and most innovative technologies in terms of security. Being located in an area full of people-oriented services and very efficient from a transport and logistics point of view, it complies fully with corporate welfare strategies.

The interior of the building is, therefore, custom-designed right down to the most minute but important details in close cooperation with the client. The needs of the various business teams are different and diverse: while they have certain basic aspects in common, a one-size-fits-all approach would not have been effective. So the spaces are set out in accordance with the characteristics of the various business services PWC offers.

The layout of the interior spaces also brings about a profound change in the relationship with the client, who is welcomed into modern and innovative spaces that help promote better business relations, interaction and confrontation.

The tower’s interiors featuring special spaces and two congress centres exemplify an organisational culture promoting sharing. PwC Tower was built with state-of-the-art features in the realm of next-generation workplace design combining spatial efficiency with a focus on sustainability and the well-being of its workers.

There are three special levels in addition to the two halls: the 15th floor accommodates a cafeteria, agile work area, market and also lounges and another agile area of reconfigurable spaces for medium- to long-term projects. The top floors – 27th and 28th – serve client purposes. The first holds the multipurpose auditorium designed with different layouts and supported by an advanced technological system, a lounge area and client meeting rooms. Finally, the 28th floor, connected by a spiral staircase to the lower level, holds a bar and restaurant with a special view across Milan’s skyline.

Photographs: Dario e Carlos Tettamanzi©